Cos’è AIAB?

AIAB è l’acronimo di Associazione Italiana Agricoltura Biologica, un ente fondato a Torino nel 1988 che negli anni ha promosso la produzione biologica nell’agricoltura. Ad oggi le norme per l’agricoltura sono dettate dall’Unione Europea e l’AIAB ha assunto la veste di organizzazione di promozione sociale, culturale e politica.

Come si lega AIAB alla cosmesi Eco Bio?

Per la cosmesi biologica AIAB ha creato 15 anni fa, il primo riconoscimento a garanzia del rispetto dell’uso di materie prime non allergizzanti ed irritanti e l’impiego di prodotti agricoli e zootecnici derivanti da Agricoltura Biologica*.

AIAB dispone del marchio di Bio Eco Cosmesi e del disciplinare.

(*) metodo derivante o connesso ad una produzione realizzata conformemente alle disposizioni del Regolamento (CE) n. 834/2007 e del Regolamento (CE) n. 889/2008.

Come si ottiene oggi il marchio AIAB?

Marchio di certificazione AIAB

Le aziende che vogliono ottenere la certificazione AIAB, devono attenersi al disciplinare per il conferimento del certificato di rispondenza Bio-Eco.

Come vengono effettuati i controlli?

Marchio di certificazione Q Certificazioni

Per effettuare le verifiche di rispondenza al disciplinare e l’attività di vigilanza AIAB si avvale dell’Organismo di certificazione QCertificazioni.

Cosa fa ‘QCertificazioni’?

In prima istanza, QCertificazioni verifica la rispondenza al disciplinare AIAB dei prodotti sui quali è richiesta la certificazione.
Successivamente, per garantire il mantenimento degli standard previsti, effettua una visita di controllo ispettiva l’anno sulle Aziende.

Quali sono dunque i requisiti che il marchio AIAB garantisce per il consumatore?

A tutela del consumatore AIAB ha fissato i seguenti requisiti, per i prodotti certificati con marchio Bio Eco Cosmesi:

  • promuovere l’utilizzo di materie prime da agricoltura biologica;
  • garantire l’assenza di materie prime considerate “a rischio”, ovvero potenzialmente allergizzanti, irritanti o con evidenze di probabili danni per la salute dell’uomo;
  • garantire l’assenza di materie prime discutibili dal punto di vista ecologico, sia nel prodotto stesso che nell’imballaggio;
  • garantire l’utilizzo di imballaggi a basso impatto ambientale;
  • consentire l’utilizzo dei soli ingredienti autorizzati.

Sulla base dell’inventario delle materie prime cosmetiche presente nella Decisione della Commissione Europea alla data del 9 febbraio 2006 (2006/257/EC), AIAB ha stilato un elenco di ingredienti non ammessi nei prodotti certificati.

Queste sono raggruppate secondo le seguenti caratteristiche:

scarsa ecocompatibilità
scarsa dermocompatibilità
tossicità ed effetti indesiderati sull’uomo
origine sintetica
 

Nella lista delle sostanze da non utilizzare si sono considerate ed incluse alcune classi di sostanze:

– PEG, PPG derivati (tensioattivi, solubilizzanti, emollienti, solventi, etc.);
– composti etossilati (tensioattivi, emulsionanti, solubilizzanti, etc.);
– tensioattivi aggressivi e poco dermocompatibili;
– sostanze che possono provocare danni ambientali ed ecologici;
– composti che possono dare origine a nitrosammine (sostanze cancerogene);
– derivati animali come collagene, sego, placenta, ecc.;
– siliconi e derivati siliconici;
– polimeri acrilici (emulsionanti, modificatori reologici, filmanti, agenti antistatici, etc.);
– conservanti come la formaldeide ed i suoi cessori, tiazolinoni, derivati del fenilmecurio, carbanilidi, borati, fenoli alogenati, cresoli alogenati;
– coloranti di origine sintetica, non presenti in natura;
– derivati dell’alluminio e del silicio di origine sintetica.

Quanto dura il certificato?

Il marchio apposto corrisponde quindi ad un certificato di rispondenza ai requisiti sopra citati. Nel certificato sono riportati i dati dell’azienda, un codice identificativo univoco, la data di emissione, quella di scadenza e l’elenco dei prodotti certificati con la data di ultima emissione del singolo certificato-prodotto. La durata del certificato è 3 anni. Il documento è disponibile per i consumatori sul sito alla seguente pagina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here