E’ possibile ottenere il colore biondo con le erbe tintorie?

Ebbene sì. La natura infatti ci ha messo a disposizione moltissime piante, radici, fiori che opportunamente trattati, possono essere utilizzare per tingere i capelli, ed ottenere molte sfumature che regalano toni biondi che vanno dal giallo tenue a quello oro.

Dobbiamo procedere per ordine.

Il colore giallo

Il biondo, alias giallo, è senz’altro il colore tra tutti più difficile da ottenere con le erbe tintorie. In primo luogo perchè non esiste una sola pianta in grado di tingere di questo colore, ma di un mix di riflessanti naturali che si vanno sempre a sommare al colore di partenza.

Quindi, anche per queste miscele, vale la regola che una base di capelli completamente bianca si tingerà in maniera più efficace di una base con pochi bianchi ed un colore scuro. Del resto non dobbiamo dimenticare che le erbe tintorie NON possono schiarire in nessun modo il colore dei capelli.

Biosalone AmorinoZPT

Invece se avete una base di partenza più chiara, con una buona presenza di capelli bianchi, questi mix di erbe può arrivare a donarvi qualche primo effetto di luce, come delle meches naturali per capirci!

(Si ringrazia Fabio Amorino, del Biosalone Amorino ZPT di Torino per le immagini).

Come ottenere il biondo con le erbe tintorie a casa

Ci sono due strade per sperimentare con il ‘fai-da-te‘ per ottenere il tono biondo da voi desiderato. La prima è consigliata solo per le ‘bio-addicted‘ livello esperto.

a. Conoscete già tutte le polveri, le radici e le proprietà delle piante ayurvediche, creare una miscela adatta ai vostri capelli, mixando le erbe singole, è quasi un gioco da ragazzi.

b. Amate le erbe tintorie ma non sapete da dove iniziare. Di seguito vi illustriamo alcune delle miscele presenti in commercio, tra le quali scegliere per iniziare a sperimentare ed ottenere il vostro ‘biondo’.

Prima di iniziare vi ricordiamo però alcune importanti regole

  • Il colore di base dei vostri capelli è un dato fondamentale. Le erbe tintorie non possono in alcun modo schiarire, perciò se siete castane e usate una di queste miscele, il vostro colore rimarrà invariato, ma il capello risulterà comunque più sano e luminoso.
  • L’unica vera erba tintoria ‘persistente’ sul capello è la Lawsonia Inermis, meglio conosciuta come Henné. E’ la polvere che rende i capelli bianchi, rosso/arancio (attenzione a far le prove su mamme, zie e nonne: la lawsonia ha un potere tintorio davvero molto forte). Questo punto è fondamentale per capire anche come leggere l’INCI di alcune delle principali miscele presenti in commercio.
  • La presenza di Indigo e Lawsonia all’interno di una miscela faranno sì che l’effetto finale sia comunque un colore ‘caldo’. Solo l’Indigo, il colore tenderà ad essere più freddo.
  • Fate sempre riferimento alle indicazioni del produttore per la preparazione ed applicazione delle miscele. In alcuni casi potreste dover aggiungere altri ingredienti (ad es. Aceto, Yogurt, Bicarbonato) per agire sul pH finale della preparazione. Questo piccolo accorgimento può fare la differenza sulla tonalità finale desiderata.

Come scegliere la vostra miscela

Nella tabella che vi riportiamo, abbiamo esaminato alcune delle miscele di biondo dei maggiori Brand presenti sul mercato e le caratteristiche per la resa finale, utile per orientarvi nell’acquisto.

Biondo miele su capelli con forte presenza di bianchi

In questa preparazione abbiamo unito la miscela Camomilla ed il Biondo Scuro di Phitofilos, applicando la pastella con un solo passaggio, su capelli fortemente danneggiati da numerose tinture e decolorazioni.

Il risultato ottenuto è talmente straordinario da non aver bisogno di commenti.

Cosa serve

  • 2/3 Miscela Camomilla di Phitofilos
  • 1/3 Miscela Biondo Scuro di Phitofilos
  • Acqua calda di rubinetto (non bollente)
  • Contenitore non metallico (vetro, ceramica, legno, plastica, ad esempio)
  • Guanti in lattice
  • Una spatola per mescolare
  • Crema viso o corpo
  • Pellicola trasparente
  • Un cappellino di lana d’inverno o un foulard d’estate

La preparazione

Abbiamo mescolato le polveri con l’acqua calda fino ad ottenere una pasta dalla consistenza cremosa. Applicato la pastella sui capelli e tenuto in posa per 90 minuti.

Per la scelta della quantità di prodotto da applicare potete far riferimento a questa tabella.

-100 g per colorare capelli corti

-200 g per colorare capelli lisci lunghi sino al collo

-300 g per colorare capelli lisci lunghi sino alle spalle

-500 g per colorare capelli lunghi sino alla vita

 

 

 

 

 

Dove trovare le miscele

A questo punto non vi resta che comprare i vostri mix di erbe già pronti ed iniziare a sperimentare. Si possono trovare sia nelle erboristerie che nelle bioprofumerie.

Di seguito vi segnaliamo alcuni dei mix riportati nella nostra tabella comparativa.

Biondo Dorato

Biondo Miele

Biondo Freddo

Dove trovare i Parrucchieri Green e i Biosaloni

Siete arrivati in fondo a questo articolo, è perchè l’argomento vi entusiasma, ma non volete assolutamente applicarvi da sole il colore, né fare dei tentativi, magari anche con degli errori. La buona notizia è che esistono in professionisti in grado di rispondere a tutte le vostre richieste. Potete trovarli tra i nostri: Parrucchieri Green d’Italia e i Biosaloni d’Italia.

Potete inoltre vedere alcuni esempi di lavori professionali nella sezione ‘tag‘ della pagina Instagram di FacileBio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here