Con il nome di Mehndi, anche chiamato Mehandi, si indica l’antica arte Indiana di dipingersi mani piedi o parti del corpo con un impasto cremoso a base di Henné. Ancora oggi questa pratica è molto diffusa in India, Africa e Medio Oriente soprattutto in occasione di festività e cerimonie religiose, ma ha trovato una grande diffusione anche in Occidente come forma di Body Art o più semplicemente come tatuaggio temporaneo. Dopo averlo provato (vi assicuro che serve molto impegno!) e vi spiego come farlo a casa!

Cosa serve?

  • 2 cucchiai di Henné Rosso (Lawsonia Inermis) del tipo Body Art Quality
  • acqua calda da rubinetto (non bollente)
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 6 gocce di olio essenziale di lavanda
  • un contenitore non metallico (vetro, ceramica, legno, plastica, ad esempio)
  • guanti in lattice
  • una spatola per mescolare
Mescola l’Henné con acqua calda, il succo di limone fino ad ottenere una pasta cremosa. Aggiungi infine le gocce di olio essenziale.

Cosa occorre per applicarlo?

  • coni per l’applicazione (potete realizzarli con un foglio di plastica flessibile)
  • succo di 1 limone
  • cucchiaini di zucchero
Versare l’impasto all’interno del cono e chiuderlo in alto per evitare che la pressione ne faccia fuoriuscire del contenuto. Fare un piccolo foro dalla punta e provare ‘scrivere’ su una superficie.

Ora siete pronte a realizzare il vostro Mehndi!

Schiacciando il cono riempito di impasto, segnate dei punti che vi serviranno per delineare gli elementi di riferimento, come una linea centrale (se il disegno la prevede) o i punti che rappresentano il bordo del disegno. Completare il disegno seguendo un pattern di riferimento o lasciando libera la fantasia. Per i primi tentativi vi suggerisco di usare linee semplici (come quelle delle foto), per prendere confidenza con i coni e la pasta cremosa. La sensazione è quella di lavorare con la sac-a-poche, come per decorare una torta. Successivamente potete cimentarvi su pattern più complessi. Terminato il motivo lasciate asciugare all’aria senza ricoprire la parte. L’asciugatura deve essere lenta.
Appena l’impasto si presenta asciutto, tamponare la parte con la miscela di acqua e zucchero. Tamponare per circa 4-5 volte. Al termine della posa min. 2h massimo sciacquate bene con acqua. Il vostro Mehndi è terminato. Il giorno successivo, il colore si ossiderà e diventerà più scuro e permarrà sulla pelle per un massimo 2/3 settimane. L’intensità del disegno dipende da moltissimi fattori: tra cui la zona del corpo (dove è presente più o meno cheratina), il tempo di posa dell’impasto e la risposta individuale al prodotto.
Non è un caso infatti che la maggior parte dei disegni tradizionali/rituali siano realizzati su mani e piedi, perché sono le zone dove la durata sarà più persistente ed il colore più intenso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here