Nome Comune: Amla o Uva Spina Indiana

Nome INCI: Emblica Officinalis, Phyllanthus Emblica L.

Cos’è

L’Amla è una pianta nota anche come uva spina indiana, molto diffusa nell’Asia meridionale e nel sud-est asiatico, i cui estratti rappresentano uno dei  rimedi più utilizzati nella medicina ayurvedica. Larga parte della produzione dei frutti viene utilizzata nel campo alimentare e per la preparazione del Chyawanprash. Viene anche utilizzata nella produzione di cosmetici. Dell’uva spina indiana, la tradizione vuole che non si butti via nulla. Foglie, radici, frutta, semi, cortecce e fiori, sono utilizzati per la preparazione di infusi, lozioni, concentrati, tisane e altri rimedi naturali.

Polvere di Amla

Facendola essiccare e triturandola si ottiene una polvere che da secoli le donne indiane utilizzano come balsamo naturale e per rinforzare i propri capelli, favorirne la crescita e prevenire l’ingrigimento.

Olio di Amla

L’ olio di Amla si ottiene dalla macerazione dei frutti secchi di Amla in un olio (di sesamo, di cocco o minerale). Al termine della macerazione la miscela viene filtrata per la rimozione dei frutti, poi inserito in capsule gel o in bottiglie, per essere venduto anche come integratore della salute.

Quali sono le sue proprietà

Lo sapevate che contiene circa 20 volte più del contenuto di vitamina C dell’arancia?

La sua altissima concentrazione di vitamina C ne fa un prodotto dal naturale effetto antiossidante. Questo lo rende davvero versatile anche per l’uso cosmetico, sia puro, che in combinazione con altri ingredienti, come trattamento di bellezza per pelle e capelli.

Qual è l’uso cosmetico?

Sui capelli

L’Amla dona forza alle radici, lucentezza alla chioma, previene l’incanutimento prematuro e la caduta, stimola la crescita. Dona inoltre una lucentezza e morbidezza naturale, contribuisce inoltre al ringiovanimento dei capelli danneggiati. Inoltre, impedisce la formazione di doppie punte. Ha anche proprietà antisettiche per le infezioni del cuoio capelluto.

Può essere utilizzato sia l’Olio che in polvere, vediamo i diversi utilizzi.

L’olio Amla può essere usato direttamente nella preparazione di impacchi ristrutturanti, anche in caso di capelli molto danneggiati.

IMPACCO RISTRUTTURANTE CON OLIO DI AMLA

Applicare 6-10 gocce dell’olio su tutto il cuoio capelluto (su capelli umidi o asciutti). Massaggiare delicatamente con le dita in un movimento circolare in modo che l’olio venga assorbito poco per volta nel cuoio capelluto e sulle lunghezze. Lasciar riposare dai 20 ai 60 minuti. Procedere al lavaggio delicato con uno shampoo Bio.

Per capelli particolarmente sfibrati e rovinati, lasciare l’impacco sui capelli tutta la notte

Al contrario dell’olio, la polvere di Amla, può essere usata in combinazione con le erbe tintorie, per ‘smorzare’ il rosso della lawsonia ‘castanizzandolo’.

IMPACCO RINFORZANTE CON POLVERE DI AMLA

Utilizzata come impacco sul cuoio capello ha un’azione rinforzante sul bulbo e lenitivo delle infiammazioni. Si prepara con acqua molto calda, si lascia a macerare per 20 minuti e si tiene in posa dai 20-50 min.

Mescolata invece con altre erbe ayurvediche come lo shikakai e reetha, sostituisce lo shampoo ed il balsamo.

Sulla pelle

L’utilizzo della polvere di Amla sulla pelle, può esercitare un positivo effetto “anti-aging” a livello del derma ed avere azione depigmentante (schiarente) cutanea.

Si va ad utilizzare la polvere di Amla per preparare una maschera illuminante e purificante.

Dove Trovarlo

Potete trovare sia la polvere di Amla che l’olio, nelle erboristerie e negli shop online, o direttamente dal nostro sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here